Il Presidente Pieri. “Benvenuti sul sito ufficiale di Roma 2022”

Cari amici,

siamo all’apice della fase organizzativa dei Campionati Europei delle discipline acquatiche che vogliamo rendere memorabili. L’evento tornerà in Italia la prossima estate dopo l’edizione del 1983, insieme ai Campionati Europei Master.

Da allora, l’immagine e la popolarità degli sport acquatici sono cresciute esponenzialmente soprattutto grazie al contributo del movimento europeo, che anche all’Olimpiade di Tokyo ha dimostrato le proprie qualità.

È un grande privilegio ospitare la massima manifestazione continentale degli sport acquatici nella città di Roma e nello storico quartier generale dello Stadio del Nuoto “Foro Italico”, ben noto per essere stato sede dell’Olimpiade del 1960, dei Campionati del Mondo FINA del 1994 e del 2009 e ogni anno del Trofeo Internazionale di nuoto Sette Colli.

Sul sito ufficiale, che scoprirete giorno dopo giorno, troverete tutte le notizie relative agli Europei di Roma 2022, tra cui le motivazioni che ci hanno indotto a presentare la nostra candidatura, gli obiettivi che intendiamo raggiungere, e ovviamente tutto ciò che riguarda i calendari di gara, le venues, l’accommodation, i trasporti, i biglietti, le attività sociali e promozionali. 

Con gli Europei di Roma 2022 intendiamo anche evidenziare il fascino della Città Eterna, che è diventata la Caput Mundi dello sport, e degli sport acquatici in particolare, e che avremo il piacere di aiutarvi a conoscere. 

Gli obiettivi proposti sono ambiziosi, ma siamo fiduciosi di poterli di raggiungere pienamente.

Desideriamo portare gli sport acquatici in un’altra dimensione attraverso le meravigliose immagini delle gare di Roma, che saranno inviate in tutto il mondo grazie all’EBU e ai numerosi media, e, di conseguenza, aumentare il numero dei praticanti; promuovere ulteriormente la cultura dell’acqua e gli strumenti volti a prevenire incidenti e annegamenti; dimostrare perché l’eredità infrastrutturale degli eventi internazionali – in questo caso dei Campionati del Mondo del 2009 – siano fondamentali per valorizzare la città e migliorare il benessere urbano.

Gli eventi sono in programma dall’11 al 21 agosto e si prevede di utilizzare tre sedi di gara: il Foro Italico che ospiterà il nuoto e i tuffi nello allo Stadio del Nuoto; il nuoto artistico in una piscina temporanea all’interno del Parco, che ospita ogni anno gli Internazionali di tennis; il lungomare di Ostia per le acque libere e una sede a sorpresa per il debutto dei tuffi dalle grandi altezze che unirà sport, storia, arte, cultura e turismo.

Come sapete, i numeri stimati per i Campionati Europei sono impressionanti (Covid permettendo): 52 nazioni, 1.500 atleti, 800 rappresentanti dei media, 1.000 volontari, 100.000 spettatori in tribuna, 200.000.000 di telespettatori davanti agli schermi senza considerare i dati dei new media, 74 finali per 222 medaglie. 

Tutto questo richiede un enorme impegno organizzativo: ne siamo ben consci e siamo pronti a garantire pari impegno per l’Europeo master che si svolgerà per la prima volta in Italia dal 24 agosto al 4 settembre e comprenderà anche la pallanuoto. 

Attendiamo oltre 11.000 partecipanti con 22.000 iscrizioni per gare individuali e 1.500 staffette nel nuoto, 600 partecipanti nei tuffi e nel nuoto artistico, 70 squadre con 900 atleti nella pallanuoto e 1.500 iscritti per la 3 km di nuoto in acque libere.

Siamo grati per la fiducia che la famiglia LEN ha riposto in noi e siamo entusiasti di proseguire a lavorare per realizzare uno degli eventi sportivi più importanti del 2022. Noi siamo gli Aquatics. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email