Verraszto. Roma voglio solo te

L’ungherese David Verraszto aveva realizzato nei 400 misti il tempo necessario per far parte della squadra magiara, ma ha comunicato alla Federazione nazionale di rinunciare ai mondiali in patria perché non in grado di arrivare al top della sua forma fisica per luglio e preferisce concentrare la sua preparazione in vista dei campionati europei di Roma, che vedranno protagonista il nuoto in piscina dall’11 al 17 agosto. Nei 400 misti a Budapest gareggeranno Balázs Holló e Hubert Kós.

Il tre volte campione europeo (Berlino, Londra e Glasgow nei 400 misti) conosce bene la piscina del Foro Italico, ha partecipato al Trofeo Settecolli nel 2011, 2013 e annualmente dalla 53esima edizione, 2016, salendo sempre sul podio e realizzando il primato personale (4’07’’47) nei 400 misti nell’edizione del 2017.

David Verraszto – entrambi i genitori ex nuotatori, il padre Zoltan, campione del mondo nei 200 dorso nel 1975 e due volte medaglia olimpica a Mosca 1980 – comincia a nuotare a otto anni dopo aver provato altri sport. I 400 misti sono senza dubbio la sua gara preferita, come dimostra l’argento ai mondiali di Kazan e di Budapest.

Rappresenta l’Ungheria alle Olimpiadi di Londra e Rio, senza aggiungere alcuna medaglia al suo bottino. A Tokyo arriva quarto (4’10’’59), a soli due decimi dal podio: “Avrei potuto fare di più. È un enorme miglioramento rispetto alle ultime Olimpiadi, ma avrei meritato quei due decimi di fortuna”.

Durante un periodo di pausa dal nuoto apre una caffetteria chiamata Kaffeine a Budapest, di cui è proprietario insieme con la sorella Evelyn – oro con la 4×200 stile libero agli Europei di Budapest e Londra.
Nel tempo libero ama guardare gli incontri di MMA del suo idolo Conor McGregor e guidare auto, partecipando a diversi eventi automobilistici in Ungheria.

Il 24 aprile, al termine dei campionati ungheresi di nuoto, l’olimpionica connazionale Katinka Hosszu ha pubblicato sui suoi profili social un post speciale che la ritrae insieme alla compagna Zsuzsanna Jakabos e ai fratelli Evelyn e David Verraszto: “Abbiamo spinto insieme questa industria del nuoto per 25 anni! Abbiamo molta esperienza, siamo cresciuti insieme! Ora siamo i “più vecchi” nuotatori ungheresi. Generazione ’89 ’88”.

L’Iron Lady è già stata protagonista a Roma ai mondiali del 2009. Il 22 agosto, dopo la chiusura degli europei, David compirà 34 anni e vorrà festeggiare con grandi risultati.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email